Lo Zodiaco

Ariete

 

Segno di Fuoco, governato da Marte. Segno maschile e cardinale (cardinali sono quei segni che danno inizio alle stagioni) L’Ariete è il primo segno dello zodiaco e con lui inizia anche la Primavera. Da notare che, nell’antichità, l’anno iniziava a Marzo e non a Gennaio… Gli antichi conoscevano bene il Cielo. L’Ariete è l’inizio, il principio, la nascita. Con lui tutto si risveglia e prende vita, perché lui è vita. E’ forse il segno meno diplomatico di tutto lo zodiaco. E’ diretto, chiaro, quasi brutale. L’Ariete non si preoccupa dell’opinione altrui, lui va avanti per la sua strada incurante anche di ogni pericolo. Poi, con l’esperienza, imparerà che spesso l’equilibrio è nel mezzo ma, nel frattempo, si sarà rotto la testa un infinità di volte. Con l’età imparerà la prudenza e la pazienza, sempre che non ci siano aspetti particolarmente duri nel tema. Se cosi’ fosse il suo cammino evolutivo sarà lentissimo, essendo l’Ariete un presuntuoso. Il fuoco dell’Ariete è una fiamma che divampa all’improvviso ma che, molto spesso, lascia solo un mucchietto di cenere. L’Ariete è anche l’agnello sacrificale. La sua immediatezza e la sua spontaneità denotano spesso una profonda ingenuità e non è raro che gli appartenenti a questo segno si trovino, loro malgrado, a pagare per gli errori di altri. Nell’antichità l’ariete era il mezzo con il quale si sfondavano i portoni dei castelli… E questo è , molto spesso, il loro compito. L’Ariete sfonda, poi gli altri passano. Non ho la più pallida idea di che segno fosse Mose’ ma, visto il suo percorso, sarebbe potuto essere un Ariete. Ha guidato il suo popolo ma non gli è stato concesso di entrare nella terra promessa… Destini difficili quelli di coloro che nascono sotto questo segno, cosi’ guerriero e cosi’ fragile. La parola che guida le loro vite è ”esperienza”. La sua forza è spesso l’incoscienza, non valuta i pro e i contro, lui parte di testa ed è puro istinto. E’ un’animo generoso, difficilmente conosce secondi fini, le tattiche non gli appartengono. L’Ariete è chiaro, disarmante. Lui è la guerra ma non incarna i generali, questo sara’ compito del fiero Leone. Lui è il soldato che muore sul campo. La parte del corpo che si collega al segno è la testa e, molto spesso, l’Ariete soffre di fortissime emicranie. Personaggi famosi: Leonardo da Vinci, Cartesio, Carlo Magno, Van Gogh, Toscanini, Chaplin

 

Toro

 

Secondo segno dello zodiaco, di Terra, femminile, fisso (i segni fissi sono quelli che attraversano le stagioni), governato da Venere. Dopo l’impulsività dell’Ariete, ecco la calma del Toro. In questo segno c’è la ricerca della serenità, il rischio non è per lui. E’ un po’ come se fosse un Ariete che, dopo essersi rotto la testa più volte, si è placato. La tranquillità di questo segno è, molto spesso, di natura pratica. Al Toro infatti si collegano anche i beni materiali e le proprietà. In esaltazione abbiamo la Luna quindi la casa, l’abitazione, il rifugio, sono importanti. Con il Toro non abbiamo i grandi capitali, i forti investimenti economici, questi infatti si collegano all’opposto Scorpione. Con il Toro abbiamo il “conservare” le gia’ esistenti certezze materiali o, al limite, l’acquisizione di altro, ma tutto senza rischi. Il Toro dice ”questo è mio e non me lo leva nessuno”, per questo molto spesso c’è un senso dell’attaccamento troppo sviluppato, quasi morboso. Purtroppo questa limitata e limitante visione di tutto ciò che è proprio, è spesso riservata anche “all’altro”. Ecco allora che abbiamo una gelosia ossessiva e patologica, ovviamente solo in presenza di aspetti duri nel Tema di nascita. Il Toro ha bisogno di continue certezze, conferme da parte del compagno ed è poco predisposto a qualsiasi tipo di cambiamento, è decisamente un conservatore. Come in tutti i segni fissi (vedi il Leone, l’Acquario e lo Scorpione), anche nel Toro abbiamo una certa predisposizione alle fissazioni, difficilmente sono soggetti estrosi ed aperti mentalmente, soprattutto se in Toro hanno anche Mercurio (pianeta che governa la mente). Chi ha forti valori in Toro ama la campagna, il contatto con la terra e la natura: è praticamente un’esigenza primaria. La terra del Toro è rigogliosa e ricca, dona sempre buoni raccolti. Il Toro ama il lavoro, la realizzazione economica ma senza alcuna forma di competizione. Il Toro non vuole arrivare per primo, lui ha i suoi tempi e mira, semplicemente, al raggiungimento di una sana stabilità economica. Il Toro si collega all’alimentazione, al nutrimento. Come ho gia’ detto infatti, in questo segno la Luna è in esaltazione. La madre (Luna) infatti è il primo nutrimento per un bambino. Valori in Toro lesi indicano molto spesso disordini alimentari. Il senso del possesso, bisogno di inglobare (mangiare), di “fare mio”, spiegano benissimo il perché grandi dittatori siano nati sotto il segno del Toro (Hittler, Saddam). Ma il Toro è anche Marco Pannella che ha usato l’alimentazione (sciopero della fame - non nutrimento) come forte espressione per tutte le sue battaglie. Parti del corpo: naso, gola, bocca.

Personaggi famosi: Macchiavelli, Shakespear, Marx, Freud, Abatantuono, Al Bano, Brignano.

 

Gemelli

 

Segno d’Aria, mobile, governato da Mercurio. Non è nè maschile nè femminile. Nei Gemelli abbiamo l’incontro con l’altro. Il pianeta Mercurio, governatore del segno, la fa veramente da padrone. I Gemelli rappresentano tutto ciò che è contatto, comunicazione, piccoli spostamenti… Insomma, tutto ciò che ci dà contatto con l’altro. Non è un caso che, nell’antichità, gli specchi si facevano usando il Mercurio. Nello specchio incontriamo l’altra parte di noi, lo specchio può essere spietato, come spietati possono essere i giudizi degli altri e verso gli altri. II Gemelli è fortemente critico, mentale. In questo segno alberga la ragione, il cuore è piuttosto dimenticato. Questo è il segno dei giornali scandalistici, del così detto gossip. Il giornalismo serio è un pò difficile da trovare, è più vicino al Sagittario. Gemelli è ascolto, udito, la scrittura veloce, la bella penna. A questo segno poco si addice un discorso di ricerca ed approfondimento. La mente è velocissima, l’uso della parola pure, ma manca quasi completamente la capacità di concentrarsi. Il commercio è sotto questo Segno e con esso ogni tipo di scambio. L’accordo, il contratto, la mediazione. Ma anche la scaltrezza, l’astuzia, la bugia e la calunnia. Il Gemelli poco evoluto è opportunista, poco sincero ed affettivamente instabile. Gemelli è anche l’attore, ricordiamo Alberto Sordi ed i suoi personaggi… Quasi tutti con caratteristiche del Segno. L’adolescenza appartiene a questo Segno e, molto spesso, chi ha pianeti in Gemelli ben messi, mantiene sempre un’aria giovanile. Come negli adolescenti, anche nei Gemelli è spesso presente la polemica ed il bisogno di far parte di “un gruppo”. I piccoli spostamenti sono dei Gemelli, i lunghi viaggi sono del Sagittario. Agnelli, presedente della Fiat, era dei Pesci ma con tanti pianeti in Gemelli… E' quindi chiaro quanto le auto appartengano a questo segno. Il Gemelli tende al nervosismo, quando parla gesticola moltissimo come se le parole non bastassero ad esprimere tutte le sue opinioni. Proprio perché in continuo stato d’agitazione potrebbe, nel peggiore dei casi, soffrire di attacchi di panico. I bronchi ed i polmoni sono il punto debole del segno e l’ansia, quando arriva, si manifesta su questi organi.

Le parti del corpo sono: le mani, i polsi, i bronchi e i polmoni. L'Aria del segno è una leggera brezza, mai fastidiosa.

Personaggi famosi: Eduardo De Filippo, Alberto Sordi, Judi Garland, Henry Kissinger, Mike Bongiorno.

 

Cancro

 

Quarto segno, cardinale, di acqua, femminile. Questo è il segno che più di tutti parla di famiglia e di emozioni. Il governatore del segno è la Luna ed in gioco c’è il passato e le emozioni che da questo passato arrivano. Per il Cancro la famiglia è di vitale importanza e, molto spesso, staccarsi da essa, può essere causa di immenso dolore. Il Cancro è infanzia, è “ la mamma” nel senso più classico del termine. Sotto questo segno abbiamo gli asili nido, le maestre della scuola materna, il ciuccio, il latte. Il Cancro si collega a tutto ciò che è dolce, pasticcerie comprese. Come ho già detto, per gli appartenenti al segno, il legame con la madre è fortissimo e, ancora più forte, per gli uomini. Lei è il primo amore, la donna della vita. E’ il porto sicuro nel quale ripararsi. Per le donne del segno invece il grande amore è il padre, un vero e proprio idolo. Ma è anche vero che, prima o poi, questo cordone andrebbe tagliato e, se questo non dovesse avvenire, avremmo seri problemi. Ogni famiglia è depositaria di una maledizione, di un nodo da sciogliere, di un Karma familiare. Nel Cancro abbiamo il domicilio della Luna e l’esaltazione di Venere. Questo è il segno del femminile, dell’accoglienza, della maternità per eccellenza. Ma la mamma può diventare matrigna, qualora i pianeti fossero lesi. Allora, in questo caso, abbiamo abbandoni, lutti e vere e proprie tragedie familiari. Gli appartenenti al segno sono spesso nostalgici e malinconici, vivono di ricordi e rimpianti, Leopardi ne è un esempio. Il Cancro è anche la casa, l’abitazione. L’analisi del tema può tranquillamente descrivere l’abitazione di una persona o come l’individuo se la vive. Il settore immobiliare è sotto questo segno come pure gli architetti e gli arredatori. Molto spesso gli appartenenti al segno detestano la matematica e tutto ciò che è troppo razionale, prediligendo invece le materie letterarie e la filosofia. Sono timidi, spesso insicuri e vivono sbalzi di umore, proprio come i cambiamenti della Luna. L’incostanza li accompagna, insieme alla pigrizia e ad una certa mancanza di senso pratico. Detestano le bollette, le scadenze ed i pagamenti. La massima ambizione professionale appartiene al Capricorno, il Cancro vuole solo pace e tranquillità, difficilmente è competitivo. Il sonno è collegato al Cancro, e cosi’ anche i sogni. Dormire è una gioia e il Dalai Lama, nato sotto questo segno, afferma che il sonno è meditazione. Se i pianeti sono lesi, invece, abbiamo seri problemi d’insonnia. Il Cancro è la folla, la patria, il collettivo. L’acqua del segno è rinfrescante, un fiume e un ruscello. Le parti del corpo sono lo stomaco, la pancia, il seno. Predisposizione a gastriti ed ulcere.

Personaggi famosi: Giulio Cesare, Leopardi, Jean-Jacques Rousseau, Mazzini, Garibaldi, Mandela, De Sica, Banfi.

 

Leone

 

Quinto segno, fisso, di fuoco. Governato dal Sole, maschile. La sua fiamma è gialla, duratura e scalda nel tempo. Il Leone ha una forte vitalità. Come del resto tutti i segni di Fuoco ma con qualche differenza. In lui infatti manca quasi completamente la competizione. Lui è già il primo, non deve dimostrare niente a nessuno. Il Leone ama la pigrizia, ha bisogno di tempo da trascorrere in totale pace. Con lui abbiamo il segno più ottimista di tutto lo zodiaco, sempre che i pianeti non siano lesi. La sua stagione è l’estate inoltrata e, non a caso, usiamo il termine ”solleone” per esprimere il grande caldo. La parola che più lo rappresenta è ”solare” ed è singolare il fatto che ad applicarla come aggettivo alle persone sia stato Mussolini, nato sotto il segno del Leone. Il Leone è un pessimo perdente e, raramente, ammette la sconfitta. La sua sfida è conquistare la misura di se stesso. Le ferite non devono portare all’arrendevolezza, il carattere infatti non conosce le mezze misure: o si sente un leone o si sente un fallito. Il segno parla di coraggio, eroismo, audacia. Il Leone è il generale, il comandante (Napoleone e Fidel Castro), trascina i suoi uomini con coraggio ragionato, molto diverso dall’impulsività dell’Ariete. Il suo problema consiste nel non vedere l’ombra, troppo accecato dalla luce del suo sole ha difficoltà a vedere il nemico. Vive di abbagli e si fida con troppa facilità, anche lui ha l’ingenuità di tutti i segni di fuoco. Il Leone non è fatto per i giochi di squadra, queste sono competenze dell’opposto Acquario. Lui è il re dello zodiaco e va avanti da solo. Uno degli aspetti più problematici potrebbe essere la megalomania, ovviamente qualora il Sole fosse afflitto. Spesso gli appartenenti al segno hanno reazioni plateali, eccessivamente drammatiche. Al Leone infatti si collega anche il teatro oltre che, l’amore libero e ogni forma di spettacolo. La parte del corpo che si collega al Leone è il Cuore e, con grande frequenza, condizioni di forte stress predispongono il soggetto ad infarti o tachicardie.

Tra i personaggi famosi abbiamo già citato Fidel Castro, Napoleone, Primo Levi, Robert De Niro.

 

Vergine

 

Sesto segno, di terra, femminile, mobile, governatore Mercurio. Questo è il segno che più di ogni altro ci parla di lavoro, di sforzi e sacrifici. Il lavoro della vergine è da dipendente, difficilmente incontriamo l’imprenditore. La Vergine non rischia, non si butta. Mercurio spinge a ragionare su ogni decisione. E’ un Mercurio un po’ diverso da quello che governa i Gemelli. Qui il pianeta si fa serioso, meno leggero, diventa pratico, molto terreno. Alla Vergine i conti devono quadrare, come del resto a tutti i Segni di Terra. Alla vergine spetta l’analisi, la cura dei dettagli, la ricerca di punti di riferimento. Ha poco amore per il caos, il disordine e l’infinito. Questi infatti sono argomenti che interessano l’opposto Pesci, più sognatore e romantico. Mercurio rappresenta la mente ed è per questo che tra i nativi del segno incontriamo spesso i ricercatori, coloro che spaccano il capello in quattro cercando di analizzare il più possibile in maniera logica e razionale. La vita viene controllata, cronometrata, misurata. Al segno della Vergine appartengono gli orologi, i cronometri e tutto ciò che rappresenti un unità di misura. La mente della Vergine non sta ferma un attimo. Deve comprendere, catturare, tradurre tutto in logica. Per la Vergine due più due fa sempre quattro e c’è davvero poco spazio per la filosofia. La Terra del segno è ben lontana dalla rigogliosa Terra del Toro. Qui il terreno è sabbioso, faticoso da coltivare, faticoso come tutto quello che riguarda questo segno. Gli appartenenti al segno hanno spesso origini umili ed imparano fin da piccoli l’importanza del lavoro, dello sforzo e del sacrificio. Questo è il segno degli operai, e non a caso, l’ultimo transito di Saturno in Vergine ha messo l’accento proprio sulla sicurezza nel lavoro. Abbiamo avuto due anni di morti bianche. Il fatto che i nati sotto questo segno siano sempre tanto critici sta ad indicare personalità complesse, spesso con un forte senso di inadeguatezza. Il complesso d’inferiorità è tipico della Vergine. La tanta efficienza in qualsiasi compito le venga affidato denota, spesso, un grande bisogno di dimostrare a tutti le proprie capacità. Capita che gli appartenenti al segno abbiano un padre ipercritico che li ha fatti crescere con il senso del giudizio. Delicata ed infelice anche la posizione della Luna in questo segno, poca tenerezza ed affettività. Una madre efficiente, che svolge al meglio i propri compiti, ma abbraccia molto poco. L’abitudine, il normale, l’ordine, sono tutte caratteristiche della vergine. Questo segno occupa la sesta casa dello zodiaco e si collega a tutto ciò che è “più piccolo”, inferiore. Abbiamo cosi’ la servitù, ma anche gli animali domestici. La Vergine trattiene tutto, anche le emozioni, per questo motivo gli appartenenti al segno sono spesso stitici. Il compito della Vergine consiste nell’oltrepassare l’ansia e l’eccesso di prudenza. Allontanarsi dalla mente ed avvicinarsi al cuore.

Parti del corpo: intestino e pancia.

Personaggi famosi: Verga, Caligola, Gassman, Camilleri, Bossi

 

 

Bilancia

 

Settimo segno, di Aria, governatore Venere, cardinale, maschile. Nel segno della Bilancia abbiamo l’incontro con l’altro, gli altri sono importanti. L’aria della Bilancia è un vento freddo che annuncia l’inverno. Questo è il segno della giustizia ed è anche quello più indeciso di tutto lo zodiaco. Ai nativi del segno occorre molto tempo per prendere una decisione, i due piatti della Bilancia devono essere in perfetto equilibrio tra loro e, in attesa di trovare questo benedetto equilibrio, si rimandano decisioni importanti. La Bilancia non è mai azione, è riflessione che può trasformarsi in indecisione. A questo segno appartengono i tribunali, i magistrati, gli avvocati, le questioni fiscali. La Bilancia deve essere giusta e deve valutare usando la ragione e la logica… Da non dimenticare che il grande Saturno è in esaltazione in questo segno. Sono presenti il giudizio e la critica, il perbenismo insieme ad un po’ di opportunismo. La Bilancia non può fidarsi del cuore, lei non deve assolutamente sbagliare, aspira talmente tanto alla perfezione da risultare spesso fredda e spietata. La Bilancia è il segno del matrimonio, della coppia ufficializzata. A lei poco si addicono i rapporti liberi e le coppie di fatto. Lei è il segno dei documenti, dei certificati. Per questo motivo raramente la Bilancia si separa e, se arriva a farlo, la decisione è straziante. Ma se l’individuo non ha fatto un cammino di crescita, ecco allora che il giudizio degli altri è di vitale importanza ed il perbenismo la fa da padrone. La Bilancia è diplomazia, ama poco le discussioni ed i toni accesi. Ha una socialità responsabile, che si fa carico dei problemi degli altri. E’ assennata, corretta e coscienziosa. Si muove con gentilezza e misura, attenta a non ferire ed offendere nessuno. In questo segno abbiamo Venere intesa come ricerca di equilibrio, bellezza e pace. Ghandi era una Bilancia. La Venere che governa la Bilancia è differente da quella del Toro. E’ poco godereccia, meno fisica. E’ la Venere dell’assoluta bellezza, della ricerca della perfezione. E’ un po’ come ammirare un’opera d’arte: splendida, meravigliosa ma inaccessibile, protetta da una teca di vetro. La Bilancia difficilmente è romantica, preferisce la logica alla passione. Gli appartenenti al segno sono, quasi sempre, di bell’aspetto, eleganti e cortesi, mai informali. Le donne sono impeccabilmente eleganti ma un tantino fredde. Se i pianeti sono lesi abbiamo un perenne senso di insoddisfazione ed il rivolgersi al chirurgo plastico per la correzione di qualche imperfezione. Il problema della Bilancia è l’eccessivo senso di responsabilità. In questo segno il severo Saturno è in esaltazione e quindi abbiamo sempre il sentirsi “in dovere di”, una vera tragedia. Ovviamente, se l’individuo è lontano da qualsiasi percorso, abbiamo allora colui che scarica le proprie responsabilità sugli altri. Il mio vicino di casa, nato sotto il segno della Bilancia, ad ogni riunione condominiale era in perenne posizione di stallo. Anche nella Bilancia, come in tutti i segni d’Aria, ci può essere la peggiore espressione dell’opportunismo.

Parti del corpo: reni, fegato, pancreas, cistifellea, pelle.

Personaggi famosi: Ghandi, Pertini, Bearzot, John Lennon.

 

Scorpione

 

Ottavo segno, d’Acqua, fisso, femminile, governatore Plutone. Con questo segno entriamo nelle viscere dell’anima, nell’inconscio. Se nel Cancro l’acqua è fresca e pulita, qui incontriamo lo Stige, è l’acqua che demarca il confine tra il regno dei morti e quello dei vivi. Basti osservare l’aculeo dell’animale: lo Scorpione se messo in pericolo si suicida. E’ il segno che più di ogni altro ci parla di morte, pensa alla morte. Vive il trapassa come un modo per non soffrire. Sono legati a questo segno i cimiteri, i funerali, le pompe funebri, gli anatomopatologi e i criminologi. In questo segno tutto parla di morte e rinascita. La stagione è l’Autunno, gli alberi perdono le foglie e la natura sembra morire. Non è un caso che la ricorrenza dei morti cada il 2 Novembre. Tutto in questo segno si muove in un'energia di morte. Sono quelli che, pur avendo tutto, vanno verso l’autodistruzione in maniera più o meno inconsapevole. Lo Scorpione non trova pace. Se non può andare oltre, scava e va sotto. Appartiene a questo segno anche la psicanalisi, come pure le fogne, le cantine, le grotte e gli speleologi. Se il Toro è territoriale lo Scorpione è nomade, si sposta sempre alla ricerca di altro, per lui nulla è come sembra... Raramente si sente al suo posto a casa. Per questo motivo appartengono al segno gli alberghi e gli albergatori. Lo Scorpione non ha radici e può dormire dove capita, anche per terra visto che il carattere è spartano. Lo Scorpione è il nascosto, è oscuro e nero. La luce non gli appartiene. E’ lontano dal tepore del Toro, dalla solarità del Leone. Lui è il buio e tutto ciò che va oltre il visibile. Lo Scorpione è la parte ombra di ognuno di noi. Le sette segrete sono sotto l’energia di questo segno, così come tutto ciò che è occulto, nascosto. Le spie, gli agenti segreti, gli investigatori, la mafia. Lo Scorpione ama il mistero e se in un tema i pianeti sono lesi abbiamo le paranoie, le manie di persecuzione. Lo Scorpione ha una forte sessualità. Spesso complessa e travagliata. Si collegano al segno le dipendenze di natura sessuale, la pornografia, la perversione. Quando i pianeti in Scorpione non sono afflitti abbiamo la più bella espressione dell’erotismo. La donna del segno è spesso forte ed indipendente. Simile alla donna ariete ma decisamente più furba ed ammaliante. Non dimentichiamo che Plutone, signore del segno, ci parla anche di mente, di intelligenza. E’ una donna naturalmente sensuale, spesso vestita di scuro e con occhi scuri. Il mentale è il suo terreno e difficilmente si espone. Qualora il tema sia armonioso la profondità dello Scorpione è veramente bella. Abbiamo coloro che comprendono immediatamente i disagi degli altri e torniamo alla naturale predisposizione per la psicanalisi.

Parti del corpo: organi sessuali e sangue.

Personaggi famosi: Picasso, Luchino Visconti, Indira Ghandi, Nanni Loy, Benigni, Littizzetto

 

Sagittario

 

Nono segno, di Fuoco, maschile, governato da Nettuno e Giove, segno mobile. La sua fiamma va verso l’alto, è la fiamma della conoscenza. Questo è il segno del lontano, delle terre straniere. Al Sagittario appartengono i viaggi, ma non solo quelli "fisici", soprattutto quelli spirituali. Questo è il segno della ricerca interiore e, non a caso, appartengono al segno molti religiosi. Il Sagittario, ospitando Giove, parla di fede intesa come fiducia nella vita. Per quanto riguarda invece il discorso spirituale, ad occuparsi di tutto è Nettuno. Con il Sagittario abbiamo il superamento del buio dello Scorpione, segno che lo precede. Il mistero diventa rivelazione ed il buio diventa chiarore e luce. Il Sagittario è un cavallo, un purosangue selvaggio che ha qualche difficoltà a farsi domare. Per questo motivo gli appartenenti al segno risultano spesso imprevedibili ed inaffidabili. Se messo alle strette il Sagittario scappa, si allontana, in lui la voglia di libertà è forte. Tra le simbologie del segno abbiamo il viaggiatore, l’etnico, lo straniero, l’esotico e tutto ciò che si collega all’estero. Una persona con forti valori in questo segno potrebbe lavorare all’estero, conoscere le lingue ed innamorarsi di persone straniere. Il Sagittario ama parlare ma difficilmente parla di sé. Preferisce parlare delle proprie idee o dare consigli agli altri. Se nell’opposto Gemelli abbiamo l’ascoltare, nel Sagittario abbiamo il parlare finalizzato all’insegnamento. La mente dell’altro è vista come un vaso da riempire ma il grande rischio che si corre consiste nel salire su un pulpito per pontificare. Sagittario (Sagitta, da agire, cogliere al volo, intuire velocemente) è rappresentato da una freccia che elimina le distanze e la forza di gravità. Il pensiero è libero, è immaginazione e sogno. Come già detto sopra, il grande rischio per gli appartenenti al segno è quello di diventare saccenti, eccessivamente critici. Questo è il segno degli intellettuali, dei filosofi, degli insegnanti. Ma se quel Sole in Sagittario è afflitto da aspetti pesanti, il soggetto diventa arido intellettualmente. Ed ecco allora che non abbiamo più la conoscenza ma solo l’indottrinamento. La passione, la fede e la fiducia diventano amore assoluto verso le proprie idee e possono tranquillamente scivolare nel fanatismo ideologico.

Parti del corpo: le gambe e in particolare le cosce che muove con grandi falcate.

Personaggi famosi: Nerone, Nostradamus, Beethoven, Disney e Spielberg.

 

Capricorno

 

Decimo segno, di terra, femminile, Cardinale, governato da Saturno. Realismo assoluto, netto ed inesorabile: ecco il Capricorno. E’ il decimo segno dello zodiaco ed è anche quello che più si esprime sul piano di una realizzazione personale. Con questo segno abbiamo l’ambizione pura, il rigore che mette da parte ogni sentimentalismo. La terra del Capricorno è la roccia, la montagna e poco somiglia ai verdi pascoli del Toro o alla sabbia della Vergine. Il Capricorno è lo scalatore, l’alpinista dello zodiaco. Il Capricorno ama il potere ed ha un'innata predisposizione al comando. Non dimentichiamo che il governatore è il severo e austero Saturno. Il Capricorno poco si lega alle smancerie, alla tenerezza e accoglienza. Queste infatti sono caratteristiche dell’opposto Cancro. Lui è duro come la roccia che scala ogni giorno. Lui è il maestro della guerra fredda e difficilmente esploderà in attimi di rabbia. Lui pianifica, ordina, decide ed attacca, ma tutto in maniera molto silenziosa. Il Capricorno è costruttivo, pratico e disincantato. Gli appartenenti al segno si riconoscono fin da bambini. Sono bambini silenziosi, “nati grandi”. Anche sul piano fisico gli appartenenti al segno spesso dimostrano più anni di quelli che hanno. Per quanto possa sembrare strano, appartengono a questo segno molti astrologi perché, grazie all'indole fortemente logica, hanno potuto verificare l’attendibilità della materia. Il Capricorno è un silenzioso, in cartomanzia si collega alla carta dell’Eremita. Per gli appartenenti al segno la solitudine rappresenta una necessità, uno stato di grazia, il modo migliore per incontrare sé stessi o per riprendersi dalle fatiche. Non sarà mai un grande chiacchierone, suoi sono il silenzio e la riflessione. Affettivamente sono per lo più affidabili e fedeli, anche se poco amanti di tenerezza e romanticismo, ed il nodo da sciogliere consiste proprio in questo… Avvicinarsi alla tenerezza. Hanno un grande bisogno di affettività ma, tranne qualche rara eccezione, non sono capaci di esprimersi in tal senso. Se innamorati, si esprimeranno con toni paterni, tutelando e proteggendo la persona che amano. La donna del segno è spesso austera, curata ma non troppo, elegante e mai vistosa, quasi essenziale. E’ una madre severa e rigorosa, poco propensa al compromesso anche se può, in maniera inconscia, viversi la grande paura di rimanere sola. Per certi versi somiglia all’amazzone arietina ma è decisamente meno indipendente sul piano affettivo. Il Capricorno ama i beni materiali, tutto ciò che è bello e costoso ma scaricabile dalla denuncia dei redditi. Amante della buona tavola è spesso un intenditore di vini. Poco ama le discoteche ed i luoghi affollati, predilige ambienti dove si possa parlare ma soprattutto ascoltare. La schiena e la spina dorsale sono spesso i punti deboli di questo segno. Come Atlante, anche il Capricorno si mette sulle spalle il mondo, appesantendo la schiena con responsabilità che, molto spesso, non sono nemmeno sue. Parti del corpo: schiena, spina dorsale, ossa, denti.

Personaggi famosi: Cicerone, Giovanna D'Arco, David Bowie, Lorenzo il Magnifico, Isaac Newton, Piero Angela, Umberto Eco.

 

Acquario

 

Undicesimo segno, d’Aria, maschile, segno fisso governato da Urano… Ma anche Saturno ci mette lo zampino. Questo è il segno che, più di ogni altro, ci parla di libertà. Urano, suo governatore, rompe ogni schema, annulla ogni sorta di pregiudizio e spinge ad andare oltre. Oltre le apparenze, oltre i luoghi comuni, le abitudini. Ma l’Acquario non è affatto imprevedibile, come invece sento spesso dire. Nell’antichità, prima della scoperta di Urano, Saturno era il signore di questo segno e del Capricorno. Ed ecco allora che si spiegano logica e pianificazione. Apparentemente gli appartenenti al segno, potrebbero sembrare impulsivi e spontanei. Non lo sono affatto, il calcolo gli appartiene. Non a caso infatti l’Acquario si collega anche alla ricerca scientifica, materia nella quale serve una mente fredda, logica. Nulla si lascia al caso. Questo è il segno della libertà ma è soprattutto il segno del cambiamento. Ad un Acquario evoluto nulla fa paura. Detesta le regole, i rapporti soffocanti, le imposizioni ed i punti di riferimento che diventano legami. Il cambiamento diventa apprendimento, la vita va vissuta a pieno e, agli occhi di molti, tutto questo potrebbe essere confuso con un forte egoismo, ma l’Acquario va oltre ogni etichetta. L’Acquario è raramente passionale, questa infatti è la caratteristica dell’opposto Leone. Per l’Acquario l’amore è amicizia e l’amicizia è amore. Per lui sono indispensabili il rispetto degli spazi, la complicità e la libertà, anche sul piano sessuale. Mi è capitato di incontrare persone del segno talmente libere da instaurare, con grande tranquillità, due o tre storie contemporaneamente, ed anche con scelte sessuali un po’ fuori da ogni schema. L’aria del segno è un vento che soffia forte, che spazza via tutto. L’Acquario è l’anticonformista per eccellenza. E’ originale, strano, stravagante e geniale. Poco predisposto al matrimonio e con una discreta attitudine al tradimento che, ovviamente, lui non considera tale. Il problema nasce quando l’Acquario è poco evoluto. Allora abbiamo un individuo che vive la coppia nel totale egoismo. Lui deve avere spazio ma non ne concede. Solo lui può “tradire”. Insomma, un prepotente con un cuore addormentato (il cuore è lontano da lui, in opposizione nel segno del Leone). Nella professione l’Acquario non evoluto è un opportunista. Ha atteggiamenti di comodo e di convenienza. Abbiamo l’accattivarsi dei superiori, anche con mezzi poco nobili. Lo sfruttamento dei colleghi che cadono nella rete della finta amicizia.

Parti del corpo: sistema circolatorio e predisposizioni ad ischemie. Personaggi famosi: Galileo Galilei, Mozart, Lincoln, Giulio Verne, Einstein, Fellini.

 

Pesci

 

Dodicesimo segno, di Acqua, femminile, mobile, governato da Nettuno. Con questo segno, ultimo dello zodiaco, si chiude il cerchio ma non solo. I Pesci rappresentano quello che c’era prima dell’inizio. Se il parto è dell’Ariete, la gestazione è dei Pesci ed in particolare l’ultimo mese di gravidanza. L’acqua dei Pesci è quella del liquido amniotico, quella primordiale. E’ l’acqua delle lacrime perché commozione e dolore si associano a questo segno. L’acqua del segno è sempre collegata a qualcosa di vasto come vaste sono le emozioni umane e gli oceani. I Pesci sono la brezza marina, il mare, l’onda e lo tsunami. Rappresentano bene la figura di Ulisse e di tutti i marinai. Questo è il segno del silenzio assordante, della meditazione, della spiritualità e del sacrificio. I Pesci rappresentano la separazione da ogni forma di convenzione, usanza e schemi. Gli appartenenti al segno hanno una naturale predisposizione verso l’isolamento. Il Pesci ama meditare e visitare mondi interiori. Pesci è la negazione di una coscienza comune a favore di una consapevolezza superiore. Questo è il segno dei sensitivi, di coloro che vivono qui ma spesso vanno via, verso dimensioni a molti sconosciute. Per questo sono tanto distratti, a volte non sono di questa terra. Hanno una sensibilità fuori dal normale, soffrono per l’altro, aiutano l’altro. A questo segno appartengono le suore, soprattutto quelle di clausura. Gli appartenenti al segno sono dotati di grande creatività ma mancano completamente di senso pratico. Quest’ultimo infatti appartiene all’opposta Vergine. I Pesci sognano, non ragionano. Da non dimenticare che il governatore del segno è il magico Nettuno, il pianeta che parla di spiritualità. L’individuo Pesci è attento alla sensibilità dell’altro. Lui sussurra, non urla. Il carattere è tranquillo, contemplativo e detesta la bellicosità. Nei Pesci abbiamo il conforto ed il soccorso. Per i nati nel segno l’amore e l’innamoramento sono di vitale importanza. Sono innamorati dell’amore. Possono a volte sembrare superficiali ma solo perché loro vivono di emozioni, è un bisogno. Spesso infedeli, mancano di progetti concreti. Hanno bisogno di sensazioni, non di programmi. Loro non organizzano, non fanno programmi e non studiano i dettagli… Loro sentono e questo è tutto ciò che conta. Il viaggio dei Pesci è ben lontano da quello del Sagittario: è senza meta, è una fuga in piena regola, spesso una fuga dalla realtà. Ma il vivere nella fantasia e nel sogno può essere causa di problematiche serie. Nettuno è sempre in agguato ed a perdere il controllo della realtà basta veramente poco. Ecco allora arrivare la follia, le psicosi e le turbe psichiche. Da sottolineare che le malattie mentali ed i manicomi si collegano a questo segno. Tutte le dipendenze sono sotto il segno dei Pesci, soprattutto le droghe. In questo segno incontriamo gli ospedali, gli orfanotrofi, il masochismo. Chi ha molti valori in Pesci ha spesso una vita difficile e piena di prove da superare. Appartengono a questo segno anche le prigioni e le carceri. Questo è il segno che più di tutti ci parla di karma. Nei Pesci risiede l’archivio dell’anima.

Parti del corpo: i piedi.

Personaggi famosi: Vespucci, Copernico, Manzoni, Anna Magnani, Pasolini.